mercoledì 20 marzo 2013

martedì 19 marzo 2013

Remember Fukushima: Due interventi dall'Incontro pubblico nel parlamento a Londra

Riportiamo qui due interventi particolarmente toccanti registrati all'incontro pubblico avuto luogo all'interno del House of Commons (Parlamento inglese)


Mr. Geoff Read, Fukushima evacuee, Strong Children of Japan
(Please click on the link to see pictures and words children of Fukushima made with him http://strongchildrenjapan.blogspot.co.uk/)

Taka Honda, World Network for Saving Children from Radiation

domenica 17 marzo 2013

Partecipazione a Candle Night di fronte all'Ambasciata giapponese a Londra

Per il secondo anniversario dell'incidente di Fukushima, Centro di documentazione ha partecipato agli eventi organizzati a Londra sotto un cartellone di 'Remember Fukushima - No to Nuclear Power', oltre al lancio della campagna 'Una luce per Fukushima' in collaborazione con Legambiente nazionale e pisana.

La seconda parte delle iniziative londinese consisteva in due eventi: prima una Candle Night davanti all'ambasciata giapponese a Londra nel cuore della città' di fronte a Hyde Park.
Una quarantina di cittadini giapponesi e inglesi hanno fatto un standing appeal con le lanterne accese, cantando e recitando 'No al nucleare' nel crepuscolo gelido sotto lo zero sotto un vento tagliente.





sabato 16 marzo 2013

Partecipazione a 'Remember Fukushima' in London




L'intervento tenuto da Gerry Blaylock per conto del Centro di documentazione che ha fatto parte delle manifestazioni londinesi tra 9 e 11 marzo 2013. 
http://semisottolaneve.blogspot.it/2013/03/partecipazione-remember-fukushima-in.html
Gerry parla dei referendum sul nucleare in Italia sottolineando l'importanza di questo mezzo di democrazia.
Chiudeva Rally di fronte al Parlamento inglese di Westminster.

Aggiungiamo qui un piccolo album della giornata gelida ma molto sentita.











martedì 12 marzo 2013

dai piedi della Torre pendente lanciare il messaggio di NON DIMENTICARE FUKUSHIMA

Una manifestazione oraganizzata dal gruppo locale di Legambiente che ha promosso e sostenuto con il nostro Centro di documentazione la campagna 'A candle for Fukushima'
Un sentito grazie agli amici di Legambiente Nazionale e pisana.






sabato 9 marzo 2013

Una candela per Fukushima


Alla vigilia del secondo anniversario dell’incidente nucleare, accogliamo l’invito del gruppo
‘Le donne di Fukushima che fanno a meno del nucleare’ e vi invitiamo ad un’azione simbolica
di solidarietà con loro.

L’invito (riassunto):

«L’enormità della perdita e dei danni causati dal disastro nucleare è davvero infinita.
Nessuna dichiarazione di ‘cessato allarme’ del governo nè la sua promessa dell’energia nucleare ‘più sicura del mondo’ potrà mai restituirci le vite perdute, le famiglie frammentate, gli amici strappati, le abitazioni, il lavoro, la salute e la pace interiore devastati, nè la nostra amata Fukushima.
Proprio per questo, vogliamo gridare ‘NO’ al nuovo governo che, senza imparare nulla da Fukushima, è in procinto a restaurare il regime nuclearista precedente alla tragedia.
Proprio per questo, vogliamo pregare sia per le vite già sacrificate che per quelle ancora in pericolo. E nel raccoglimento che ci unisce, vogliamo promettere a noi stesse di fare qualche cosa, qualsiasi cosa anche piccola ma concreta e a nostra portata di mano che serva a promuovere un cambiamento.
Poniamo la nostra speranza che, dalle varie idee su come cambiare questa società, raccolte davanti al lume possa nascere un nuovo movimento».

Sito giapponese della campagna: http://candle311.blogspot.it




Cosa puoi fare tu

Se vuoi esprimere la tua solidarieta’ alle vittime dell’incidente di Fukushima aderisci alla nostra campagna:
IO NON DIMENTICO FUKUSHIMA
andare alla pagina 'cosa puoi fare tu' e compilare il modulo quindi cliccare 'Enter'
Dopo di che' inviti gli amici, la famiglia e i colleghi all'adesione.
E se fai una 'serata di candelata' scatta una foto e mandaci in un formato piccolo all'indirizzo: info#semisottolaneve.org  (# da sostituire con @)


Grazie!




Cosa succede alla tua adesione?


Noi del Centro di documentazione “Semi sotto la neve”, in collaborazione con Legambiente (ONG ambientalista italiana) trasmettiamo tutte le adesioni alle promotrici giapponesi e, con i nostri mezzi (siti, blog, social network e comunicati stampa), rendiamo visibile la vostra solidarietà a chi soffre le conseguenze dell’incidente, alla società civile che lotta contro il nucleare e ai media giapponese.
Questa campagna si propone due scopi:
  • esprimere la nostra solidarietà a chi soffre per le conseguenze dell’incidente e ai cittadini giapponesi
  • tenere viva l’attenzione internazionale su Fukushima, per spronare il mondo a non dimenticare, a non lasciare sole le vittime e a fare sforzi perché non si ripeta mai più una tragedia come un disastro nucleare.
Noi ci auguriamo che dal momento di raccoglimento per Fukushima nascano iniziative concrete per aiutare le vittime e per creare un mondo non più minacciato dalle radiazioni.

Leggi anche le pagine sulle situazioni attuali e la poesia 'Confessione'. 

La notizia e' stata diffusa anche da Ansa:

Appello donne giapponesi, non dimentichiamo Fukushima